he-lam-2

mostra personale opere di He-Lam

a cura di Roberta Barbieri


All’interno del progetto PDF District Light&Design

di via Piero della Francesca e vie limitrofe,

quest’anno OBYARTStudio, dedica il suo Fuorisalone

ad un artista particolare, He-Lam.

Le sue opere sono una miscellanea istintiva

di ciò che l’umano essere può creare lasciandosi trasportare

dal vivere quotidiano e metropolitano,

tenendo occhio e anima agganciati alla natura e

alle sue manifestazioni.

Nelle sue creazioni possiamo ritrovare oggetti di uso comune

che diventano opere d’arte, pezzi unici, dal design morbido

ed imprevedibile, come l’universo stesso, sa essere.

He-Lam predilige l’aspetto decorativo dell’insieme

della sua opera, e particolarmente la ricerca degli effetti cangianti

degli smalti, senza piombo, per ogni singolo pezzo.

Lasciatevi tentare dalle sue opere e appropriatevi di una parte del suo universo crativo.


L’argilla è viva, l’argilla vibra, l’argilla respira, l’argilla ha un’anima…l’Anima d’Argilla...

He-Lam, diplomato nel 1978 alle Belle Arti di Reims (Francia), sessione Ceramica, è tornato alla sua passione artistica nel 2015, dopo aver passato qualche decennio in altre attività professionali. Attualmente risiede a Parigi.


VERNISSAGE 4 APRILE 2017 ORE 18

la mostra rimarrà aperta fino a domenica 8 con orario 16/19

sabato 8 chiusura ore 22


HE_LAM Facebok: HE_LAM l’Ame d’argile


Evento inserito in FUORISALONE.IT


* entrata libera *


  • Share/Bookmark

collage-bax-personale-da-obyartstudio-bassa

Le opere di BaX, ci accompagnano in una realtà palpabile e ben delineata. Ma è una realtà nuova, che sa trasformare i contorni delle cose, dei corpi, dei pensieri, delle emozioni, in sogni lucidi dai colori accesi, cangianti. Sono immagini che ri-colgono l’attimo e lo fissano con nuova fantasia e che ci portano in mondi paralleli resi davvero, da queste nuove intuizioni, a portata di mano. Osservare le sue tele è come fare un viaggio, sentendosi un po’ come “Alice nel paese delle meraviglie”, dove tutto è possibile e dove l’impossibile sembra seguire logiche diverse fino ad arrivare ad un suo equilibrio perfetto.

Per quanto tempo è per sempre?”

A volte, solo un secondo” (Alice e Bianconiglio)

a cura di Roberta Barbieri


Il corpo si fa inconsapevolmente filo conduttore delle sue esperienze artistiche e creative. La danza diventa complice della scoperta. Nel 2014 come per gioco con il suo smartphone inizia a fare autoscatti fotografici su pezzi di corpo e li rielabora a computer. Da qui piano piano nascono composit poi trasformati in collage, inseriti e messi a stretto ed intimo contatto con mani volti e corpi femminili. Un percorso quasi inconscio ma animato da un’urgenza di creatività e volontà di comunicare le sue visioni.

Attraverso l’arte digitale riesco a visualizzare una completezza espressiva dei miei stati d’animo, anche i più profondi, unitamente alla continua ricerca della bellezza e di un’ armonia estetica ideale e onirica”.

la mostra proseguirà fino a mercoledì 15 - ore 16/19 - domenica chiuso

Info: info@obyart.eu - www.obyart.eu- Facebook: OBYARTStudio Multifunzionale

BaX Facebook https://www.facebook.com/bax.art.bax Instagram @bax_d­rawing_collage_art

Behance https://www.behance.net/baxArt


con la collaborazione di logo-spazio-81

ENTRATA LIBERA

  • Share/Bookmark

OBYARTSTudiocianotipia-elena-borsato-particolare- durante il mese di maggio, in collaborazione con l’artista Maria Elena Borsato, avrà il piacere di organizzare nella sua sede e in parchi milanesi, un seminario esperienziale sulla CIANOTIPIA.
“La Cianotipia è un processo di stampa permanente utilizzato molto in passato per la sua caratteristica di durabilità e semplicità di preparazione. Come altri sistemi “antichi” sfrutta la reazione di alcuni elementi chimici alla luce solare o più precisamente ai raggi ultravioletti di cui il sole è la fonte più economica ed anche la più inaffidabile ed imprevedibile.
Tipico della Cianotipia è il suo colore appunto tendente al ciano ed alle sue sfumature di blu più o meno intensi. Gluca Rotoni”

Ma che cos’è la cianotipia?
Se dovessi raccontarla come se fosse una storia la disegnerei come attimo fuggente, brividi ed ombre emozionali, alito di sospiri rubati, poesia diffusa, colori impressi per sempre sul foglio in casualità soggettive della vita…

per maggiori informazioni scrivere a:  info@obyart.eu


nella foto: dettaglio cianotipia su carta di Maria Elena Borsato

mariaelenaborsato.tumblr.com

  • Share/Bookmark

14492618_1489644287732188_8439245025690754670_n

OBYARTStudio Multifunzionale nel giorno di S. Valentino, ha il piacere di presentare e ospitare, la storia di un incontro, di una storia d’amore particolare, tenera, poetica, che parla con leggerezza di vita, arte e morte.

Una dedica a tutti gli innamorati (della vita).
E quale miglior modo per festeggiare!

“…un’inebriante storia d’amore tra due artisti milanesi.
Un super maxi Edipo nella Milano di Expo…”
Maurizio Porro – Il Corriere della Sera

< “Che cos’è l’amore” è il nuovo docu-film del regista Fabio Martina, che racconta la tenera e poetica storia d’amore di Vanna, pittrice, 93 anni, e di Danilo, drammaturgo e attore teatrale, 50 anni. A Milano Vanna e Danilo s’incontrano e si amano. Si conoscono ed è subito un colpo di fulmine. Vanna e Danilo hanno costruito una relazione pura, trasparente, unica, senza falsi moralismi e inutili possessività, che coinvolge il corpo e la mente, un rapporto straordinario nonostante o forse proprio in virtù della loro differenza d’età. Il regista Fabio Martina racconta la loro vita seguendo il ritmo della loro quotidianità, che trascorre lentamente, in casa, mentre Milano si trasforma freneticamente.

Vanna e Danilo si alzano, fanno colazione, lei dipinge, lui scrive, a volte passeggiano al parco, cenano e vanno a letto mentre parlano e riflettono sulla vita, sull’amore e sulla morte. A metà tra rappresentazione del reale e rielaborazione poetica, il documentario fotografa la dimensione temporale dei due protagonisti: sia quella parte della vita limitata dall’attesa della morte, sia quella assoluta, scandita dall’amore e dall’arte che si sviluppa in contrasto con l’implacabile e prepotente ritmo del mondo esterno. >

Da OBYARTStudio Multifunzionale si celebrerà con una mostra/incontro dove l’Amore sarà il protagonista e dove i protagonisti veri in carne ed ossa, Vanna e Danilo, ci racconteranno di loro. Un momento da non perdere, in collaborazione con Circonvalla Film.

…e, sarà anche un’anteprima, in occasione della programmazione di giovedì 16 febbraio dalle ore 20:15, al Cinema Beltrade, via Nino Oxilia 10, Milano.
Per chi non l’ha visto, per chi lo vuole rivedere… l’amore è sempre e ovunque possibile, anche a Milano.

Il trailer di Che cos’è l’amore:
https://www.youtube.com/watch?v=kbci-FycJLw
Facebook Che cos’è l’amore

Il regista Fabio Martina è autore di documentari e di film di fiction.
Nel 2017 uscirà il suo secondo film di fiction dal titolo “L’assoluto Presente”.
“Che cos’è l’amore” ha ricevuto il premio speciale della giuria al Noida International Film Festival di Bombay e sarà proiettato in Cina in 9 città, tra cui Pechino, Shangai e Guangzhou.
Il film viene distribuito in tutta Italia attraverso Movieday, la prima piattaforma web che permette a chiunque di organizzare proiezioni al cinema. Sul www.movieday.it registi indipendenti e distributori attraverso un self publishing riescono a intercettare sale e pubblico interessato.

Prenotazioni per il cinema Beltrade entro il 9 febbraio : su www.movieday.it - ingresso 5 euro

  • Share/Bookmark

nudi-giovanili-009-1-copia-2

a cura di Roberta Barbieri

Questo laboratorio vuole essere una sperimentazione sul disegno a copia dal vero e nello specifico sul nudo, ed è pensato anche per chi non ha già una affermata manualità artistica. Provare per credere!

Si lavorerà con gessetti, matite carboncini fino ad arrivare

all’uso delle tempere, acrilici , olio.

inizio corso sabato 4 febbraio pacchetto 6 lezioni - posti limitati

prenotazioni e info: info@obyart.eu

  • Share/Bookmark

1189795_copertina_anteprima-copia

Dopo le due gloriose annate e i due libri di raccolta, il nostro motto prosegue, anche nel nuovo anno OBYARTStudio Multifunzionale ospiterà le serate dedicate alla scrittura.

Scagli la prima pietra chi di noi non ha qualche suo scritto,nascosto e inconfessabilmente occultato in qualche cassetto di casa.

E, chi di noi non ha sognato, un giorno, di poterlo condividere, magari leggendolo o sentendolo leggere ad alta voce davanti ad un “pubblico”per vedere l’effetto che fa?
Storie, pensieri e parole ci allieteranno in questa serata tutta da ascoltare, come sempre tra un dolcetto e un bicchiere di vino.

VENERDI’ 24 febbraio ore 21

PER PARTECIPARE: SELEZIONI TESTI e PRENOTAZIONI pubblico, OBBLIGATORIE PER TUTTI richiedi il bando di selezione/prenotazione  scrivendo a info@obyart.eu

  • Share/Bookmark

cid_cd1078bc-58a5-4117-a789-beb57a32844dlan

  • Share/Bookmark

15232270_10209944377200201_8118041775778702317_n JINGLE BELLS…JINGLE BELLS…

  • Share/Bookmark

static1squarespacecom

LA VITA NON BASTA


di e con Raimondo Brandi, monologo per 8 personaggi


Amo i dialoghi dei film francesi, mi sentirei meglio se riuscissi a discutere a un tavolino in quel modo, accetterei sicuramente la solitudine se avesse una bella colonna sonora, e di ogni dolore sarei geloso se lo vivessi come un Faust o un Amleto. Insomma bisogna pur aggrapparsi a qualcosa per dare un senso alla vita, voglio dire per elevarla.


Questo è quello che fa Angela: arriva in scena nella mia carne, certo meno femminile di come la immagino, e spiega che la sua vita non è niente se non la racconta: “Io volevo cammino pieno di curve che porta, torna e chiude perfetto come un romanzo, non volevo piccolo segmento di vita di Albània.”

  • Share/Bookmark

1189795_copertina_anteprima-copia

  • Share/Bookmark

Bad Behavior has blocked 75 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok